Tour urbano a Torino, 1970-1979 e gli anni di piombo

  • QUANDO Martedì 9 luglio alle ore 19.00
  • DOVE Largo Marconi
  • COSA Tour urbano
  • DURATA 2 ore e 30 o poco più
  • DISTANZA 20 km
  • ADATTO A tutti, 90% su piste ciclabili

Prima della vita notturna ai Murazzi, prima delle Olimpiadi, prima di Cristiano Ronaldo e prima dei turisti, Torino era la città della Fiat. Città operaia per eccellenza, la città grigia, la città fabbrica, la città della nebbia.

Gli anni di estenuanti lotte sindacali, gli scioperi ad oltranza, le prime casse integrazioni, le nuove forme di scontro sociale; il terrorismo.

Teatro di questi avvenimenti erano le fabbriche ed i quartieri dove gli operai vivevano il loro quotidiano. Un decennio importante non solo per la nostra città ma per tutta l’Italia che mise le basi per alcune delle riforme che cambiarono il paese.

In questo tour vogliamo condurvi sulle tracce di una Torino molto differente da quella di oggi: lo sviluppo dei quartieri operai, l’architettura popolare, la FIAT e le immense fabbriche che si sono trascinate dietro l’ombra del terrorismo.

Non siamo degli storici, siamo guide cicloturistiche e pertanto non vogliamo entrare nel merito delle questioni storiche o politiche, non è il nostro ruolo, quello che vorremmo ottenere è l’apertura di un varco temporale su una città che non c’è più attraversando lentamente i quartieri operai simbolo di quegli anni. Parleremo del Lingotto, di Mirafiori, di San Paolo, racconteremo piccole storie di quartiere, aneddoti curiosi e qualche fatto di cronaca, torneremo indietro di 40 anni e proveremo ad immaginare cosa fosse questa parte di città nei cosiddetti anni di piombo.

Come ci sposteremo?

  • In bicicletta, la maggior parte del percorso è su piste ciclabili. Gonfiate le gomme e controllate i freni.

Cosa porto? 

  • Borraccia per l’acqua
  • Abbigliamento comodo
  • Scarpe da ginnastica
  • Luci e casco fortemente consigliati
  • …se siete sprovvisti di bici provvediamo noi

Costo ( prezzi speciali per queste prime edizioni )

  • 15€       per quelli senza tessera
  • 10€        per quelli con la tessera

Compreso nel prezzo:

  • tessera associativa
  • il tour con 2 guide professionali

Non compreso:

  • eventuale affitto della bici

per informazioni ed iscrizioni SCRIVICI!


    Le riforme degli anni 70 che hanno cambiato l’Italia e qualche avvenimento per inquadrare il periodo.

    1970 Viene approvata la legge sul divorzio. Alla TV tutta l’Italia assiste alla partita del secolo, Italia- Germania 4-3

    1971 Istituzione degli asili nido pubblici per i bambini da 0 a 3 anni. Tutela delle lavoratrici madri: permessi per maternità, divieto di licenziamento in gravidanza. Nada vince Sanremo con “il cuore è uno zingaro”.

    1972 Obiezione di coscienza: chi non vuole impugnare le armi non finisce più nel carcere militare, ma può fare il servizio civile. Esce al cinema “Il padrino”

    1973 Tutela del lavoro a domicilio: da nocività, discriminazioni, sfruttamento. A 40 anni dal rogo che lo distrusse completamente riapre il teatro Regio

    1974 “Decreti delegati” sulla democrazia nella scuola: partecipazione e diritti di studenti, insegnanti, genitori. Il referendum sul divorzio. L’attentato all’Italicus e la strage di Piazza della Loggia (BS). Il concerto dei Genesis al palasport di Torino.

    1975 Nascono i consultori: salute, maternità, contraccezione, sessualità consapevole. Dario Argento gira a Torino “Profondo rosso”.

    1976 Legge Merli: tutela delle acque dall’inquinamento. Il Torino vince il suo ultimo scudetto

    1977 Legge di parità fra uomini e donne sul lavoro: parità salariale, non discriminazione, ecc. Il rogo dell’Angelo Azzurro

    1978 La legge sull’aborto e la legge Basaglia. Nasce l’equo canone.Il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro.

    1979 L’attacco terroristico alla scuola aziendale di Torino, Saronni vince il giro d’Italia.